/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, sopralluogo sul cantiere del nuovo parco urbano di via Suglia. Decaro promette: “Tutto pronto entro Natale”

Bari, sopralluogo sul cantiere del nuovo parco urbano di via Suglia. Decaro promette: “Tutto pronto entro Natale”

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro e l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnati dalla presidente del Municipio I Micaela Paparella, si sono recati presso il cantiere del nuovo parco urbano in via di realizzazione a Japigia, tra via Suglia, via Toscanini e via Troisi. I lavori sono stati avviati nel mese di gennaio e gli interventi stanno procedendo secondo quanto previsto dal cronoprogramma: sono stati abbattuti tutti manufatti in muratura, è stata effettuata la tracciatura dei viali attraverso la collocazione di masselli autobloccanti, sono state individuate le diverse sottoaree del parco e delimitate da cordoli.

 

“Quest’opera è un esempio molto positivo di ciò che può nascere da un accordo tra pubblico e privato nell’ambito di un piano di riqualificazione urbana - ha dichiarato il sindaco Decaro -. Si tratta di un’area a verde di 18mila metri quadrati, con circa 1.800 piantumazioni, un campo di calcio a 5 con una gradinata in grado di ospitare 200 persone, con le panchine e, soprattutto, con tante aree ludiche per i bambini, a seconda delle diverse fasce d’età. Qui, entro la fine dell’anno, sorgerà uno spazio pubblico, atteso da anni, dove poter stare insieme e socializzare, in un quartiere nato per dare risposte alle esigenze abitative dei cittadini. Per questo riteniamo rappresenti un intervento importante per i residenti e per tutti noi, in cui mi auguro di poter tornare a fine anno per l’accensione dell’albero di Natale”.

 

“Stiamo portando a termine la realizzazione di un parco urbano molto atteso dai residenti della zona - ha aggiunto Micaela Paparella -. Dove prima vi era un’area abbandonata a se stessa, sorgerà fra qualche mese uno spazio in grado di accogliere diverse fasce d’età della cittadinanza. Non possiamo che esserne soddisfatti, con l’augurio che tutti i frequentatori possano custodirlo e aiutarci a preservarlo dalle azioni di chi non ha a cuore le sorti dei beni pubblici e della nostra città”.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.