Home Apertura Genitori in studio solo col Green pass, il pediatra di Bari: “Altrimenti...

Genitori in studio solo col Green pass, il pediatra di Bari: “Altrimenti niente visita” – VIDEO

“Per quanto riguarda le visite ambulatoriali, d’ora in poi riterrò necessaria l’avvenuta vaccinazione o il Green pass dell’accompagnatore del bambino, per l’accesso. Non mi serve l’effettuazione del tampone, poiché il soggetto può essersi infettato nel frattempo. Ciò a tutela sia del sottoscritto che del personale di studio, che di eventuali pazienti presenti”. La comunicazione è stata diffusa da Vincenzo Frappampina, pediatra barese molto conosciuto anche per le sue prese di posizione social.

Una decisione destinata a fare discutere, con i pazienti che si dividono tra favorevoli alla stretta prudenziale e contrari alla scelta originale (ma non isolata). “Non sono l’unico, molti miei colleghi si stanno regolando allo stesso modo”, assicura il pediatra barese, intervistato nel telegiornale di Telebari. “La mia è un po’ una provocazione – spiega il medico – nata dall’avere constatato nei turni in pronto soccorso Scap, come ormai arrivino genitori di bambini con febbre, senza controllo di GreenPass o tampone effettuato”.

Il timore, quindi, è che si stia abbassando la guardia. Ai genitori che accusano il pediatra di avere adottato una linea “anarchica o discriminatoria”, Frappampina risponde che l’assistenza sarà assicurata a tutti. Stando alle stime del pediatra, tra i suoi pazienti la percentuale di genitori non vaccinati si ferma intorno al 10 per cento.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

error: Contenuti protetti
Exit mobile version