Home Attualità “Disegniamo il nostro quartiere”, la piccola Giorgia sogna un luogo senza conflitti:...

“Disegniamo il nostro quartiere”, la piccola Giorgia sogna un luogo senza conflitti: i bambini come simbolo di rinascita del Libertà

“Vorrei un quartiere senza litigi e senza conflitti tra amici”. La piccola Giorgia esprime con un semplice disegno un sogno: cambiare il suo quartiere, il Libertà. Grazie all’idea del comitato Scipione Crisanzio Redentore è nata l’iniziativa “Disegniamo il nostro quartiere”. Chiedere a tutti i bambini di disegnare dove vorrebbero vivere. Una volta raccolti, tutti i disegni colorati saranno consegnati al sindaco Decaro con l’obiettivo di sensibilizzare maggiormente l’amministrazione comunale sull’attuale condizione del Libertà. Una zona in cui i protagonisti del futuro sono gli attuali bambini, gli stessi che ora ambiscono a conquistare un quartiere vivibile. 

 

“Il disegno della piccola Giorgia – sottolinea Letizia Liberatore, del comitato Scipione Crisanzio Redentore – deve essere il simbolo di rinascita del nostro quartiere. I nostri ragazzi, con i loro sogni e i buoni propositi diventeranno i protagonisti del Libertà”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo