Home Apertura Covid, cosa è cambiato in un anno. I grafici parlano chiaro: curve...

Covid, cosa è cambiato in un anno. I grafici parlano chiaro: curve in netta discesa

Le curve in discesa, il numero record di tamponi in un giorno, il 97% di positivi in meno nelle scuole. Che cosa è cambiato in un anno di pandemia? A spiegarcelo con chiarezza sono le curve che, mai come oggi, ci raccontano un’evidenza a lungo attesa: i vaccini funzionano e stanno veramente portando il paese verso la normalità.

Lo scorso anno in questo stesso periodo i numeri crescevano in maniera esponenziale. A metà ottobre 2020 in Puglia si viaggiava a 250 nuovi positivi al giorno, oggi sono meno della metà. Con un’altra grande differenza: mentre 12 mesi fa i contagi iniziavano a crescere vertiginosamente verso i picchi drammatici di novembre e dicembre adesso, dopo la lieve risalita di settembre, il dato è nuovamente in discesa.

Quasi certamente è l’effetto del green pass, con l’accelerata su vaccinazioni e controlli, che sta determinando un nuovo abbassamento dei dati nonostante il mutamento delle condizioni climatiche. Osservazioni analoghe che possono essere compiute anche per le ospedalizzazioni e i ricoveri in terapia intensiva, le cui curve hanno andamenti completamente diversi rispetto allo stesso periodo del 2020, quando peraltro non circolava ancora la variante Delta, più veloce nel replicarsi e nel contagiare.

Un riscontro che come anticipato ci giunge anche dalle scuole: l’effetto vaccino a Bari e provincia ha quasi annullato la circolazione del virus. La conferma arriva dall’esito del monitoraggio Covid negli istituti scolastici condotto dall’Epidemic Intelligence Center della ASL: si è passati da 243 nuovi positivi alla settimana (tra l’11 e il 16 ottobre 2020) a 8 nuovi casi positivi settimanali attuali, con una riduzione in un anno pari al 97 per cento.

Sul fronte vaccinazione le nuove norme hanno convinto qualcuno tra gli ultimi scettici a sottoporsi all’iniezione: sono circa 30mila, infatti, i pugliesi che hanno ricevuto la prima dose in questo mese. Spicca a margine il dato dei tamponi giornalieri, schizzati in un giorno da 13 a 22mila e 800, certamente per l’introduzione dell’obbligo di green pass sul luogo di lavoro: non sono mai stati così tanti in un giorno.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

error: Contenuti protetti
Exit mobile version