/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, crolla palo della luce in via Matteotti: nessun ferito e niente danni alle auto

Bari, crolla palo della luce in via Matteotti: nessun ferito e niente danni alle auto

Attimi di paura questa mattina nel centro di Bari, all’altezza del civico 24 di via Matteotti, dove un palo della luce, presumibilmente consumato alla base dalla ruggine, è caduto rovinosamente in strada. L’improvviso crollo, di fatto quasi per miracolo, non ha prodotto alcun ferito né tantomeno causato danni alle auto in sosta o in transito sulla via. Stando a quanto appreso, il lungo braccio di metallo avrebbe ammaccato solo un cassonetto della raccolta differenziata.

 

“Apprendo con seria preoccupazione la notizia che un palo della pubblica illuminazione è caduto in via Matteotti, fortunatamente non causando feriti – dice il consigliere comunale Michele Picaro -. Quanto accaduto è da imputarsi alla mancata aggiudicazione del bando per la manutenzione della pubblica illuminazione (procedura conclusa a dicembre 2016) che nel capitolato prevede anche la verifica della staticità degli organi illuminanti di tutta la Città. Da oltre un anno, invece, si procede con appalti sotto soglia, tra l'altro a singhiozzo, che ovviamente non prevedono questo controllo. In tal senso, ricordo di aver inviato nota anche al Prefetto, con la quale ho denunciato l'interruzione di pubblico servizio”.

 

“Questa amministrazione – dice Picaro -, oltre a creare danni per la città, dopo 3 anni sta diventando anche pericolosa. Pertanto, chiedo al sindaco di prendere seri provvedimenti su quanto accaduto, individuando i responsabili politici ed amministrativi, ponendo fine a questi appalti sotto soglia (non riguardano solo la manutenzione della pubblica illuminazione) che causano maggiori costi per le casse comunali, intervengono a singhiozzo e sono ovviamente limitati”.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.