/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

"Cristiani del Biafra in fuga dal terrorismo jihadista", a Bari la manifestazione per chiedere l'indipendenza dalla Nigeria


"Cristiani del Biafra in fuga dal terrorismo jihadista", a Bari la manifestazione per chiedere l'indipendenza dalla Nigeria

“Siamo Cristiani, fuggiamo dai terroristi di Bokoh Haram e speriamo di tornare presto nel nostro paese”. La richiesta di aiuto si confonde nel ritmo scandito dai tamburi. Manifestano per far sentire il loro messaggio all’Europa. Sono tutti stranieri di origine biafrana, una minoranza che chiede l’indipendenza dalla Nigeria sin dagli anni ’60, quando a seguito della guerra civile nigeriana fu costituita la Repubblica del Biafra. Un’autonomia che però ebbe vita breve, repressa con le armi dal governo nigeriano.

 

“Il nostro paese è ricco di giacimenti petroliferi - raccontano alcuni degli uomini – ci sono interessi economici troppo grandi attorno al Biafra. E così a distanza di anni anche i biafrani ora trasferitisi in Italia provano a far sentire il loro grido di aiuto, chiedono un referendum per l’indipendenza del proprio paese.

 

"Vorremmo tanto tornare a casa. Ma la situazione da noi è molto difficile. Decapitazioni, centinaia e centinaia di morti. Vogliono che ci convertiamo ma noi siamo cristiani e biafrani. Perché mai dovremmo cambiare la nostra religione?". Da piazza Moro sin sotto la Prefettura. “Vogliamo ringraziare il paese che ci ospita sperando che qualcuno ci aiuti a tornare in un Biafra finalmente indipendente. Il 29 settembre manifesteranno anche a Roma sotto Montecitorio. Loro, Cristiani in fuga dal terrorismo jihadista. Ma col colore della pelle diverso dal nostro.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.