21.1 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

lunedì 26 Settembre 2022
HomeAttualitàSeconda Mamma, corsi di inserimento lavorativo per 20 persone svantaggiate: progetto finanziato...

Seconda Mamma, corsi di inserimento lavorativo per 20 persone svantaggiate: progetto finanziato da Megamark

Notizie da leggere

L’associazione di Volontariato Seconda Mamma, nata nel 2017 con l‘obiettivo di affiancare e supportare famiglie con minori che versano in situazioni di disagio nel territorio di Bari e provincia, è vincitrice della IX Edizione del Bando 2020/2021 della Fondazione Megamark, con il progetto “Il Cerchio Perfetto”.

Il progetto ha l’obiettivo di sostenere l’inserimento lavorativo di adulti appartenenti a nuclei familiari svantaggiati in cui sono presenti minori, con un approccio innovativo che trae spunto dalla esperienza pluriennale di Seconda Mamma in questa attività. Come illustra la presidente dell’associazione, Serena Ambrosi, le criticità che ostacolano il raggiungimento della autonomia economica e sociale dei nuclei assistiti sono duplici e correlate: da un lato, l’assenza di competenze specifiche e qualifiche professionali per l’inserimento lavorativo, dall’altro la difficoltà per i genitori nell’accudimento dei minori laddove si presentino opportunità formative o occupazionali.

Da tale constatazione nasce l’idea del “Cerchio perfetto”, che affronta queste criticità contemporaneamente, ponendosi l’obiettivo di strutturare un percorso di crescita parallelo per adulti e minori, grazie alla organizzazione contestuale di corsi professionalizzanti per adulti e attività formativo-culturali per i minori.

Grazie al finanziamento di 20.800 € assegnato dalla Fondazione, Seconda Mamma sostiene i costi legati all’erogazione dei corsi (oltre che affitto sale, costo dei formatori e dei docenti per adulti e minori, dotazione informatica, segreteria organizzativa). L’obiettivo di Seconda Mamma è quello di aiutare ben 20 nuclei familiari e quindi almeno 40 soggetti (fra adulti e minori), nel corso di un anno. Il 50% degli adulti beneficiari è rappresentato da donne o appartenente a nuclei monoparentali, che rappresentano le realtà più svantaggiate dal punto di vista dell’inserimento lavorativo. I destinatari del progetto appartengono principalmente alle famiglie seguite da Seconda Mamma.

Ad oggi sono stati organizzati – e in partenza – tre corsi di formazione professionale (corso di estetica in collaborazione con la scuola Yves Segal, Bari); corsi di base per tecnico elettricista e personale per aiuto sala e cucina, organizzati tramite Confcommercio) oltre ad un corso per conseguire la patente B (presso l’Autoscuola Moderna, Bari), requisito indispensabile per alcune tipologie di lavoro o per raggiungere le sedi di impiego. È in corso, invece, l’organizzazione delle attività ludico-formative per i minori, rallentata dal perdurare delle limitazioni dovute alla pandemia.
L’adesione da parte delle famiglie è stata entusiastica, nella consapevolezza che questa opportunità rappresenta la possibilità di un riscatto sociale, in grado di offrire un futuro più sereno ai propri figli.

Il Bando “Orizzonti Solidali”, giunto alla sua nona edizione, è promosso dalla Fondazione Megamark, che fa capo al Gruppo Megamark, azienda leader nel settore della Distribuzione Organizzata del Mezzogiorno con le insegne Dok, A&O, Famila e Iperfamila. La Fondazione quest’anno ha destinato 280.000 € per i 14 progetti vincitori del bando. Tra le altre iniziative premiate ci sono percorsi di cure pediatriche a domicilio per bambini con diverse patologie; percorsi di danza e teatro per permettere alle donne vittime di violenza domestica e di genere di ritrovare l’autostima; una lavanderia sociale per restituire dignità e decoro ai senza fissa dimora, una sartoria composta da donne con disagio psichico.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!