/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

San Nicola, Fc Bari risponde a Di Paola e Melini: “Dette falsità. Stop a speculazioni politiche”. Club minaccia querela

San Nicola, Fc Bari risponde a Di Paola e Melini: “Dette falsità. Stop a speculazioni politiche”. Club minaccia querela

“Nessuno parteciperà alla gara per la gestione dello stadio San Nicola: troppo ristretta la platea dei possibili partecipanti e nessun impegno da parte del club biancorosso circa il pagamento del canone. In più dalla Fc Bari carenze evidenti riguardo la manutenzione dell’impianto”. Queste le accuse mosse in coro, nei giorni scorsi, dai consiglieri comunali di opposizione Mimmo Di Paola e Irma Melini. La Fc Bari, nel pomeriggio di oggi, risponde attraverso un comunicato pubblicato sul sito ufficiale della società.

 

“A seguito delle dichiarazioni rilasciate dai consiglieri comunali Domenico Di Paola e Irma Melini, che fanno seguito alla irrituale e improvvisa irruzione di quest’ultima presso gli uffici della società allo scopo di effettuare un comizio su presunte carenze nella manutenzione dello Stadio San Nicola – inizia la nota -, FC Bari 1908 Spa è costretta ancora una volta a intervenire per confutare le ennesime mistificazioni totalmente disinformate della situazione dei rapporti con il Comune di Bari”.

 

“Come già precisato nel comunicato stampa del 23 giugno 2017 – continua il comunicato -, non hanno alcun fondamento le affermazioni secondo cui la società avrebbe accumulato pretesi debiti tributari per importi letteralmente inventati. FC Bari 1908 Spa ha ricevuto soltanto un avviso di accertamento della Tassa rifiuti relativa all’anno 2014, dagli uffici comunali determinata in 105.972 euro, cui si sono aggiunti sanzioni pari al 200% e interessi in relazione alla mancata presentazione della dichiarazione da parte del precedente legale rappresentante entro il 31 marzo 2015. Peraltro, la società ha impugnato l’avviso di accertamento dinanzi agli organi competenti, sulla base di molteplici e documentati motivi, in gran parte discendenti dall’esatta applicazione del regolamento comunale vigente in materia, dovendo ribadirsi che gli stessi uffici comunali, in presenza di presupposti di fatto e di diritto sostanzialmente identici, avevano quantificato l’omologa tassa in misura di gran lunga inferiore in ciascuno dei quattordici anni precedenti, nel 2013 addirittura pari a 3.277 euro. Allo stato, non esiste alcun debito tributario che possa definirsi tale e risulta francamente inaccettabile, soprattutto se proveniente da coloro che dovrebbero ponderare con la massima attenzione le loro dichiarazioni pubbliche sempre che effettivamente ispirate al corretto espletamento delle loro funzioni, l’affermazione secondo cui FC Bari 1908 Spa non pagherebbe le tasse e sarebbe per tale motivo un soggetto non affidabile nel rapporto negoziale con il Comune di Bari. Ove tali affermazioni, in nessun modo rispondenti alla realtà dei fatti e gravemente lesive della reputazione della società, non vengano subito rettificate da coloro che le hanno pronunciate pubblicamente, FC Bari 1908 Spa provvederà a tutelare i propri diritti in ogni sede competente”.

 

“Parimenti infondata e quanto meno avventata risulta poi l’affermazione secondo cui FC Bari 1908 Spa utilizzerebbe a titolo gratuito lo Stadio San Nicola – si continua a leggere sul sito del club biancorosso -, dal momento che la società, a seguito dell’instaurazione del rapporto di concessione in data 9 agosto 2014, è stata finora costretta a sostenere esborsi di gran lunga superiori a qualunque eventuale canone annuale, da rapportarsi alle condizioni già gravemente degradate in cui le venne consegnato l’impianto, soltanto per l’espletamento dell’attività di manutenzione ordinaria. Tale situazione è perfettamente nota agli uffici comunali, da cui sono pervenute le stime preventive di ogni spesa annuale e i quali hanno poi svolto la successiva verifica delle documentate relazioni della società. Altrettanto nota agli uffici comunali competenti è la circostanza che FC Bari 1908 Spa, in regolare osservanza delle previsioni della convenzione vigente, ha dovuto dare corso a numerosi interventi urgenti di manutenzione straordinaria e persino ad attività di competenza esclusiva dell’Ente pubblico proprietario del bene, come ad esempio l’esecuzione dei lavori di adeguamento dell’impianto di videosorveglianza e la cura di tutti gli adempimenti necessari per il conseguimento del nuovo certificato decennale di idoneità statica, maturando rilevanti crediti restitutori nei confronti del Comune di Bari”.

 

“Sarebbe stata sufficiente una attenta verifica degli atti contrattuali, peraltro quanto meno doverosa da parte di coloro che ricoprono incarichi pubblici – conclude la nota -, per rendersi conto della reale situazione dei fatti, nonché del regolare adempimento di tutti gli obblighi contrattuali da parte di FC Bari 1908 Spa. FC Bari 1908 Spa ribadisce infine la propria intenzione di dare corso alle iniziative già attivate in relazione al futuro dello Stadio San Nicola, con l’auspicio di non essere più coinvolta indebitamente nelle spiacevoli strumentalizzazioni di tali vicende, la cui rilevanza mediatica viene utilizzata per meri intenti personali, nell’ambito di una distorta concezione del regolare dibattito politico, nel disperato tentativo di acquisire consensi elettorali. Cosa che , oramai, è sotto gli occhi di tutti i cittadini”.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.