/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bando lampo per l'ospedale di Monopoli, per l'Ance 'anomalia gravissima'. Montanaro: "Verificheremo con i legali"

Bando lampo per l'ospedale di Monopoli, per l'Ance 'anomalia gravissima'. Montanaro: "Verificheremo con i legali"

Il bando per la costruzione dell’ospedale di Monopoli potrebbe essere viziato dalla presunta violazione del principio di riservatezza che deve sovraintendere tutte le fasi di gara. Tradotto: sui nomi delle imprese che stanno partecipando a un bando ci deve essere il massimo riserbo. Almeno fino alla scadenza di una procedura ad evidenza pubblica. Lo sancisce in modo forte e chiaro il codice degli appalti. Il caso del bando lampo per la costruzione dell’ospedale di Monopoli potrebbe finire a carte bollate.

 

Un vizio che non è passato inosservato all’Ance che ha rincarato la dose, con una seconda lettera, dopo quella del 6 ottobre, inviata alla direzione generale della Asl Ba in cui nero su bianco evidenzia le presunte violazioni che potrebbero - il condizionale è d'obbligo - pregiudicare tutta la procedura. Basta collegarsi alla piattaforma Empulia dove e stato pubblicato il bando, per scoprire nella sezione chiarimenti quali imprese si stiano interessando alla gara.

 

Una palese violazione della segretezza della partecipazione, è questo l’assunto dell’associazione dei costruttori che potrebbe alterare i risultati della competizione. Le imprese potrebbero fare cartello, è questo il rischio, con un pregiudizio per la stazione appaltante. In questo caso la Asl Ba. Un rischio che il direttore generale Vito Montanaro sembra ignorare. Almeno per ora.

Bando lampo per l'ospedale di Monopoli, per l'Ance 'anomalia gravissima'. Montanaro:
Watch the video

Bando lampo per l'ospedale di Monopoli, per l'Ance 'anomalia gravissima'. Montanaro: "Verificheremo con i legali"

Il bando per la costruzione dell’ospedale di Monopoli potrebbe essere viziato dalla presunta violazione del principio di riservatezza che deve sovraintendere tutte le fasi di gara. Tradotto: sui nomi delle imprese che stanno partecipando a un bando ci deve essere il massimo riserbo. Almeno fino alla scadenza di una procedura ad evidenza pubblica. Lo sancisce in modo forte e chiaro il codice degli appalti. Il caso del bando lampo per la costruzione dell’ospedale di Monopoli potrebbe finire a carte bollate.

 

Un vizio che non è passato inosservato all’Ance che ha rincarato la dose, con una seconda lettera, dopo quella del 6 ottobre, inviata alla direzione generale della Asl Ba in cui nero su bianco evidenzia le presunte violazioni che potrebbero - il condizionale è d'obbligo - pregiudicare tutta la procedura. Basta collegarsi alla piattaforma Empulia dove e stato pubblicato il bando, per scoprire nella sezione chiarimenti quali imprese si stiano interessando alla gara.

 

Una palese violazione della segretezza della partecipazione, è questo l’assunto dell’associazione dei costruttori che potrebbe alterare i risultati della competizione. Le imprese potrebbero fare cartello, è questo il rischio, con un pregiudizio per la stazione appaltante. In questo caso la Asl Ba. Un rischio che il direttore generale Vito Montanaro sembra ignorare. Almeno per ora.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.