Home Attualità “Gnam!”, il festival europeo del cibo di strada fa tappa a Bari:...

“Gnam!”, il festival europeo del cibo di strada fa tappa a Bari: dal 26 al 29 ottobre a Torre Quetta. I dettagli

Dal 26 al 29 ottobre “Gnam!”, il festival europeo del cibo di strada, porta a Bari i sapori dell’Italia e del mondo. Il più grande evento sul cibo di strada di qualità chiude il suo tour internazionale a Torre Quetta. L’ingresso sarà gratuito ed il festival rispetterà i seguenti orari: giovedì 26 e venerdì 27 ottobre dalle 18 alle 24, sabato 28 ottobre e domenica 29 ottobre dalle 11 alle 24.

 

Il festival itinerante, che ha già raccolto grande successo in tutta Italia, si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali ed etnici, puntando sulla bio-diversità e la genuinità dei prodotti agro-alimentari tipici. Protagonisti indiscussi di Gnam!, i prodotti tipici regionali più buoni, dal Sud al Nord Italia, con un’area dedicata anche alle eccellenze culinarie internazionali. Ecco tutti i dettagli forniti dagli organizzatori dell’evento.

 

I prodotti tipici

 

La Puglia è la regina dell’edizione barese di Gnam!, con le prelibate bombette, l’involtino di capocollo con all’interno un formaggio canestrato, cotto alla brace secondo un metodo preservato nella tradizione delle antiche macellerie, riscoperte dall’associazione dedicata a questo piatto tipico “Quelli della Bombetta”. Gustosissimi anche i “panini di mare” con polpo e il pescato dell’Adriatico, protagonista anche delle fritture freschissime.

 

Il peperoncino è al centro dello stand della Calabria dove troneggiano la famosa ‘nduia di Spilinga e il morzello, detto morzeddu, piatto molto difficile da trovare fuori dai confini della Regione. Dalla Sicilia i famosi pane e panelle, pane ca’ meusa, e i cannoli e le cassate preparati con la ricotta fresca, le arancine di vario tipo i cazzilli, e la caponata.

 

La Campania fa mostra di sé con un patrimonio di dolci fatti a regola d’arte: la pastiera, il babà (declinato in vari gusti) come le sfogliatelle e le aragostine. Dal Centro Italia arrivano gli arrosticini abruzzesi, una vera prelibatezza rispetto a quelli che potreste aver assaggiato fino ad oggi. Chi li prepara sulla griglia, Bracevia, è infatti anche un allevatore che pone grande attenzione ai pascoli delle sue pecore per ottenere carni uniche. La Toscana ci insegna come far mangiare un vero hamburger ai nostri figli con la squisita carne di chianina, confezionata per i più piccoli nel memorabile “cittino”, mentre per i grandi c’è il “grullo” al formaggio o il “bischero” alla pancetta.

 

Lo gnocco fritto con gli affettati emiliani dop è da assaggiare, condito con l’irresistibile simpatia dello chef, che lo prepara e non vuole condividere con nessuno la ricetta segreta della nonna.

 

Le eccellenze internazionali

 

Ma venire allo Gnam! Festival Internazionale del Cibo di Strada significa anche fare un suggestivo viaggio nelle altre culture. Nell’isola internazionale, infatti, saranno presenti le varie specialità messicane come tacos, burritos, tortillas, totopos e alitas, mentre dalla Spagna arrivano paella e tapas innaffiate da sangria e tinto de verano. Si continua nel Venezuela con il churro e le arepas di mille gusti diversi. Per l’Argentina non poteva mancare l’Asado. Infine specialità greche, la moussaka, il gyros pita, il souvlaki.

 

Senza Glutine e Vegano

 

Per quanti siano alla ricerca di offerte gastronomiche senza glutine e vegane, tra gli espositori di Gnam! c’è anche chi si preoccupa di queste esigenze particolari. Non c’è uno stand specifico, ma una risposta in quasi tutti gli stand. Per l’offerta senza glutine trovate: asado argentino, tortillas e totopos venezuelane, arrosticini abruzzesi, salsicce calabresi, bombette pugliesi. Per i vegani, allo stand della Grecia c’è una moussaka dedicata, oppure lo gnocco fritto emiliano. Ricette speciali anche nella rosticceria campana.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo