/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Emergenza idrica in Puglia, un drone subacqueo va a caccia di perdite nel Canale Principale - FOTO

Emergenza idrica in Puglia, un drone subacqueo va a caccia di perdite nel Canale Principale - FOTO

Un drone subacqueo per monitorare il Canale Principale, l’arteria che per prima, oltre cent’anni fa, ha portato in Puglia l’acqua delle sorgenti del Sele. Si è conclusa nelle scorse ore l’ispezione organizzata da Acquedotto Pugliese per andare a caccia di perdite in un particolare tratto del canale interessato da dissesto. L’attività straordinaria, unica esperienza in Italia, ha permesso quindi la verifica senza dover interrompere il flusso e quindi senza disagi per la popolazione, soprattutto in un momento di perdurante siccità che sta ponendo a dura prova il sistema idrico potabile gestito da AQP.

 

Due giorni di intenso lavoro hanno impegnato decine di lavoratori e personale tecnico altamente specializzato che, attraverso gli occhi elettronici di un sommergibile a comando remoto dotato di videocamera rotante a colori ad alta risoluzione e sistema sonar, hanno acquisito preziosi dati che permetteranno la pianificazione di interventi per il risanamento del canale.

 

L’eccezionale opera, sin dai primi anni dalla sua realizzazione, per le caratteristiche costruttive e le condizioni geotecniche dei terreni attraversati, ha presentato fenomeni di dissesto anche molto gravi (alcuni dettati dal terremoto del 1980), e necessitato a più riprese di interventi manutentivi.

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.