/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

"Non scuotere il bimbo quando piange", al via in Puglia la campagna sulla Shaken Baby Syndrome: rischio gravi danni per i piccoli

"Non scuotere il bimbo quando piange", al via in Puglia la campagna sulla Shaken Baby Syndrome: rischio gravi danni per i piccoli

È partita oggi e continuerà fino al 25 novembre la campagna di informazione su una forma di maltrattamento in Puglia ancora poco nota chiamata “Shaken Baby Syndrome” (o Sindrome del bambino scosso). Elaborando una serie di dati provenienti dagli USA, dove 30 bambini ogni 100.000 nati l’anno subiscono gravi danni a causa di questa forma di maltrattamento, GIADA (Gruppo Interdisciplinare Assistenza Donne e bambini Abusati) del Giovanni XXIII di Bari, unico centro del Sud ad aver contribuito a questa iniziativa della Fondazione Terre del Hommes e annoverato tra le eccellenza dell’Italia insieme con Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, in questa attività, ha voluto portare all’attenzione dei neogenitori e degli adulti l’esistenza di questa forma di maltrattamento e le gravi conseguenze, anche mortali, di uno scuotimento violento ai danni del bambino.

 

In Italia mancano dati ufficiali perché il fenomeno è poco noto e difficile da diagnosticare, ma è verificato che le forze generate dal movimento violento compiuto dall’adulto sul piccolo possono essere la causa di traumi fisici, neurologici e psicologici, in casi estremi, possono addirittura risultare letali provocando la morte del neonato. Nasce con questo scopo la prima campagna nazionale per la prevenzione della Shaken Baby Syndrome dal titolo “Non Scuoterlo!” che si inserisce all’interno di un progetto più ampio, avviato nel 2012, per prevenire le tante e diverse forme di abuso e violenza che vedono come vittime i più piccoli.

 

Strumenti chiave della campagna sono lo spot tv, che vede la presenza straordinaria dell’attore Alessandro Preziosi, che ha messo a disposizione gratuitamente la sua professionalità, e il sito di informazione e sensibilizzazione www.nonscuoterlo.it che insieme contribuiranno a diffondere conoscenza della Shaken Baby Syndrome.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.