/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Omicidio Petrone, ecco il calendario di eventi a 40 anni dalla morte. La sorella: "Che Benedetto sia simbolo di pace"

Omicidio Petrone, ecco il calendario di eventi a 40 anni dalla morte. La sorella: "Che Benedetto sia simbolo di pace"

Una mostra fotografica, un corteo antifascista, performance teatrali, musicali e seminari celebreranno per cinque giorni, dal 27 novembre al primo dicembre, il 40esimo anniversario della morte di Benedetto Petrone, il 18enne barese militante comunista ucciso in centro a Bari il 28 novembre 1977.

 

Il calendario degli eventi in programma è stato presentato oggi dal sindaco, Antonio Decaro, dall'assessore alla Cultura del Comune di Bari, Silvio Maselli, dal professore di storia contemporanea dell'Università di Bari Luigi Masella, alla presenza della sorella di Benedetto, Porzia Petrone. "Le giovani generazioni si lascino attraversare dalla vicenda di Benedetto Petrone, un partigiano che lottava in difesa dei più deboli - ha detto il Sindaco - in un quartiere difficile della nostra città e in un momento particolare della vita del Paese".

 

Ed è ai giovani che si rivolge la sorella Porzia. "Parlo a chi non ha vissuto quegli anni - ha detto - perché il nome e la foto di mio fratello diventino un simbolo di pace e di fratellanza". Le iniziative, organizzate da Comune e Fondazione Gramsci, in collaborazione con Università, Ipsaic, Anpi, Arci e Cgil Bari, cominceranno lunedì pomeriggio con un seminario nell'aula magna dell'Ateneo, al quale parteciperà Giovanni Moro, figlio di Aldo Moro, con una lezione sul tema "Gli anni Settanta in Italia".

 

Seguirà l'inaugurazione della mostra foto-documentaria nell'atrio del Palazzo Ateneo, dal titolo "Benedetto Petrone, gli anni '70 e la città di Bari". Nella giornata dell'anniversario, martedì 28, ci sarà un corteo nelle vie di Bari Vecchia, poi la commemorazione in piazza della Libertà e, nel pomeriggio, un secondo seminario, i cui atti saranno poi pubblicati, con interventi sulla storia e la cultura di quel periodo e la relazione dell'avvocato Michele Laforgia sulla vicenda processuale legata all'omicidio Petrone. I giorni successivi saranno dedicati a letture, proiezioni e presentazioni di libri.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.