/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, gazebo contro l’elettrosmog. Romito: “A Carrassi 250 firme in poche ore”. Prossima tappa San Paolo

Bari, gazebo contro l’elettrosmog. Romito: “A Carrassi 250 firme in poche ore”. Prossima tappa San Paolo

Una lotta senza quartiere all’elettrosmog, partita sabato da Carrassi, che da qui ad aprile farà tappa in tutte le zone della città. Il primo gazebo promosso dal consigliere comunale di opposizione Fabio Romito è stato allestito nei pressi della Chiesa Russa: alle 10.30 alle 13 e dalle 17 alle 20 sono state raccolte oltre 250 firme. Autografi che sposano la causa e che Romito ha poi intenzione di portare in Consiglio Comunale.

 

“Come promesso abbiamo iniziato la raccolta firme per promuovere il nostro ordine del giorno contro l’elettrosmog e a tutela della salute di tutti i cittadini baresi – spiega Romito -. Si tratta solo del primo appuntamento: monteremo questo gazebo in tutti i quartieri di Bari per una battaglia che abbiamo intenzione di combattere fino in fondo. Le 250 firme raccolte in così poche ore dimostrano una cosa: sulle trame di palazzo prevale sempre la volontà del popolo”. Il riferimento è al Consiglio comunale monotematico sulla questione elettrosmog , programmato per lo scorso 19 ottobre, saltato per mancanza del numero legale.

 

La prossima tappa del gazebo contro l’elettrosmog è in programma al San Paolo, zona Santa Cecilia. Poi si proseguirà con Loseto, Poggiofranco e il Murattiano.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.