Home Attualità Consulenza ambulatoriale pediatrica: attivate sette sedi a Bari, Bitonto, Molfetta, Corato, Altamura...

Consulenza ambulatoriale pediatrica: attivate sette sedi a Bari, Bitonto, Molfetta, Corato, Altamura e Monopoli

Il servizio di consulenza ambulatoriale pediatrica (SCAP) è stato attivato nel territorio della ASL Bari presso gli ospedali di Corato, Molfetta, Bari San Paolo, Altamura, Monopoli, Giovanni XXIII di Bari e il Presidio Territoriale Assistenziale (PTA) di Bitonto. Nella mattinata di domani le sette sedi saranno visitate da Michele Emiliano, dal direttore del Dipartimento regionale delle Politiche della salute e benessere sociale Giancarlo Ruscitti, dal direttore generale della ASL Bari Vito Montanaro e dal sub-commissario del Giovanni XXIII Antonio Del Vecchio.

 

Il progetto avrà la validità di un anno: fino al mese di novembre 2018. Si tratta di un servizio dedicato ai bambini che giungono al Pronto Soccorso degli ospedali della ASL Bari e che presentano disturbi lievi che non necessitano di interventi complessi. Il servizio è attivo il sabato e prefestivi e nei giorni festivi dalle 8 alle 20. I bambini che si recano in ospedale nei giorni indicati, grazie alla attivazione del servizio, riceveranno cure adeguate senza dover affrontare estenuanti e lunghe attese prima di essere visitati. L’obiettivo prevede quindi di ridurre i tempi di attesa per i casi meno gravi ed il numero dei ricoveri ospedalieri impropri con una netta riduzione della spesa sanitaria e si traduce in una migliore gestione del pronto soccorso per i codici di minore gravità (colore bianco e verde) rivolta ai bambini dai 0 ai 14 anni (16 per i ragazzi ancora in cura dal pediatra per patologie particolari).

 

Presso le sedi SCAP sono impiegati i medici pediatri di libera scelta, i pediatri presenti nella graduatoria regionale 2017 della Pediatria convenzionata e gli infermieri dipendenti della ASL Bari che hanno aderito al progetto.

 

“L’attivazione delle 7 sedi SCAP nel territorio della ASL Bari – dicono in coro i protagonisti del progetto prima della visita di domani – è certamente la conferma di un modello di sanità moderna messo a punto in Puglia che oggi, nel caso delle sedi SCAP, si traduce nella possibilità concreta di ricevere cure adeguate”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo