/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Noicattaro, Presepe Vivente 2017: la "Grotta di Louders" si trasforma in una piccola Betlemme

Noicattaro, Presepe Vivente 2017: la "Grotta di Louders" si trasforma in una piccola Betlemme

Il Natale è alle porte e a Noicattaro si rinnova la tradizione del Presepe Vivente. La seconda edizione avrà luogo il 27, 28 e 30 Dicembre nella Grotta in contrada Masseriola, dove si ritornerà indietro di 2000 anni agli usi e costumi di quel piccolo villaggio che all’epoca era Betlemme. Al lavoro da giorni i tanti volontari dell'associazione "Grotta di Lourdes", impegnati nell’allestimento della sceneggiatura.

 

"Ci siamo organizzati con dei bravi lavoratori - spiega il signor Domenico, coordinatore dell'associazione - che con fatica e passione aiutano la nostra causa. Ci sono veri artigiani dell'arte costruttiva, maestri della pittura e donne impegnate nel ricamo degli abiti che i protagonisti del presepe indosseranno. La nostra ispirazione proviene dall'esempio di Francesco d'Assisi, appassionato ideatore del primo Presepe Vivente e, come lui, vogliamo benedire il Signore che vuole entrare nella nostra storia, condividendo la nostra umanità".

 

In costruzione sei quadri del mistero del Natale, ambienti propri dell'architettura del tempo. Si partirà dall'Annunciazione dell'Angelo alla Vergine Maria sino alla nascita di Gesù in una stalla. Una scena raffigurata nel cortile e nonn nella grotta come l'anno scorso. L'ultima parte del villaggio sarà dedicata a un momento di condivisione dell'amicizia da parte dei visitatori.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.