/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, botti vietati a Natale e Capodanno: arriva l'ordinanza. Niente musica non autorizzata e bottiglie di vetro

Bari, botti vietati a Natale e Capodanno: arriva l'ordinanza. Niente musica non autorizzata e bottiglie di vetro

Divieto di vendita di fuochi d’artificio a Bari. L’ordinanza, firmata oggi dal sindaco Decaro, è valida fino al primo gennaio 2018. Secondo quanto scritto nel documento, è vietata la vendita, in forma ambulante e non, di fuochi d'artificio che abbiano massa attiva superiore a mg. 150, oltre che l’utilizzo di ogni tipo di fuoco d'artificio in luogo pubblico e anche in luogo, nel corso della notte tra il 31 dicembre ed il 1° gennaio, a partire dalle ore 20.00 del 31 dicembre e fino alle ore 7.00 del giorno successivo. È vietato, inoltre, consentire a chicchessia l’uso di aree private quali finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute per la effettuazione degli spari vietati dalla citata ordinanza.

 

L’altra ordinanza firmata dal primo cittadino è relativa al divieto di diffondere musica all’esterno e negli spazi antistanti gli esercizi pubblici, per le giornate del 23 e 24 dicembre, dalle 12.00 alle 24.00; e il 31 dicembre, dalle 12.00 alle 3.00 del mattino successivo. Chi dovesse trasgredire vedrà applicata la sanzione della chiusura dell’attività, per un periodo non inferiore a cinque giorni consecutivi. Saranno, invece, autorizzate tutte le manifestazioni di intrattenimento con musica suonata dal vivo su spazio pubblico antistante gli esercizi commerciali che ne faranno richiesta.

 

Visti i precedenti degli scorsi anni, e per prevenire qualsiasi tipo di situazione che possa mettere a rischio l’incolumità pubblica, si vieta di somministrare, per asporto, bevande in bottiglie e contenitori in vetro; di svolgere attività commerciale di vendita e somministrazione di cibi e bevande di qualsiasi natura su area pubblica in forma itinerante, se non autorizzata; di abbandonare qualsiasi tipo di rifiuto su aree pubbliche; di appiccare fuochi di qualsiasi genere e a qualsiasi scopo; di compiere qualsiasi attività in contrasto con la sicurezza urbana e la conservazione e il decoro dei luoghi. La Polizia Locale e le altre Forze di Polizia potranno procedere al sequestro degli oggetti o strumenti utilizzati in occasione dell’accertamento delle condotte illecite, applicando ulteriori sanzioni in caso di concorso di violazioni, e in caso le violazioni vengano commesse da soggetti titolari di licenza o autorizzazione amministrativa, questi ultimi verranno altresì sanzionati con la sospensione del titolo abilitativo fino a cinque giorni consecutivi.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.