/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Botti di capodanno, il decalogo dell’OIPA per proteggere gli animali: “Inizio anno deve essere una gioia per tutti”

Botti di capodanno, il decalogo dell’OIPA per proteggere gli animali: “Inizio anno deve essere una gioia per tutti”

“L’inizio del nuovo anno deve essere una gioia per tutti, non motivo di terrore, angoscia e morte”. Il messaggio arriva dall’OIPA, l’Organizzazione Internazionale Protezione Animali, e mira a proteggere gli animali dalla pericolosa prassi dei botti di capodanno.

 

“Sia gli animali selvatici che quelli domestici corrono il forte rischio di morire letteralmente di paura –spiegano dall’OIPA -. Animali anziani colti da infarto, selvatici che vagando disorientati si schiantano contro alberi, muri o cavi elettrici, cani e gatti di casa che colti dal terrore fuggono e si perdono finendo spesso investiti dalle auto. Sono centinaia gli animali, domestici e selvatici, che ogni anno muoiono in concomitanza dei festeggiamenti di capodanno”.

 

Ecco quindi che l’organizzazione ha stilato un decalogo: dieci regole per proteggere gli animali dai botti.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.