/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

'Gravi effetti collaterali dei vaccini', i manifesti in città fanno discutere. Indignazione dei medici baresi: "Sì ai vaccini, sì alla vita"

'Gravi effetti collaterali dei vaccini', i manifesti in città fanno discutere. Indignazione dei medici baresi: "Sì ai vaccini, sì alla vita"

Da qualche giorno in diverse zone della città sono stati avvistati e fotografati alcuni manifesti che invitano i baresi a informarsi su presunti effetti collaterali dei vaccini. "E se capitasse proprio a te?", e poi ancora "I vaccini possono avere effetti collaterali gravi": sono le due frasi, accompagnate dal disegno di una siringa piena di un liquido viola che stanno facendo discutere. A ribellarsi all'affissione dei manifesti sono molti medici baresi che oggi hanno dato vita a una sorta di campagna contro questi messaggi, inondando la pagina Facebook del sindaco Decaro con post che recano un'unica scritta: "Sì ai vaccini, sì alla vita". E a dar vita a questa campagna mediatica è stato un messaggio pubblicato da un pediatra barese che si dice indignato e offeso nell'aver visto affissi i manifesti in questione, proprio perché si tratterebbe di un pediatra impegnato in prima persona nella "guerra" contro le campagne antivaccinali. Di seguito il testo pubblicato dal medico, al quale è seguita la risposta del'assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Bari, Paola Romano.

 

"Gentile Sindaco, le scrivo indignato per aver consentito l'affissione di questo manifesto in giro per la mia Città. Come Medico (ed in particolare come Pediatra) sono da anni in trincea nel tentativo di arginare l'assurda e dilagante campagna antivaccinale portata avanti da sparuti personaggi, ignoranti in materia, che stanno mettendo a repentaglio la salute pubblica. Le ricordo che proprio nel tentativo di arginare questo pericolo, lo Stato italiano (di cui Lei fa parte) ha emanato l'obbligo di vaccinazione per tutti i bambini. Questa campagna diffamatoria adesso è sulle strade di Bari e contribuisce ancora di più a creare confusione nella popolazione e a vanificare gli sforzi di tutti noi medici, pediatri ed igienisti in primis, che svolgiamo ogni giorno con passione e convinzione la nostra professione a sostegno della salute pubblica. Ritengo opportuno un Suo intervento affinchè vengano immediatamente rimossi questi manifesti che vanno contro quello che è l'orientamento del nostro Stato, ovvero promozione dei vaccini a tutela della salute dell'intera comunità ed, in particolare, di bambini e anziani".

 

Proprio l'assessore Romano ha espresso la sua vicinanza al medico, promettendo di approfondire la questione. "Questa estate con il Sindaco Decaro abbiamo attuato l’obbligo vaccinale provando anche a semplificare la vita di istituzioni (le scuole in primis) e cittadini. Questa pubblicità non è accettabile. Non conosco la normativa che regola l’affissione, ma mi informo e sono con voi nella campagna di informazione".

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.