/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

“Cercasi esperto in partecipazione”. Ricco compenso dalla Regione Puglia: 65mila euro all’anno - VIDEO


“Cercasi esperto in partecipazione”. Ricco compenso dalla Regione Puglia: 65mila euro all’anno - VIDEO

“A.A.A. Cercasi esperto in processi partecipativi. Luogo di lavoro: Regione Puglia. Compenso annuo previsto: 65mila euro da moltiplicarsi per anni due”. In pratica, 5.416 euro al mese fino a maggio 2020. Ad ‘affiggere’ l’annuncio è l’ufficio di gabinetto del presidente Emiliano come atto consequenziale alla cosiddetta legge sulla partecipazione: il provvedimento voluto dal governatore per coinvolgere il cittadino nelle decisioni.

 

Una legge sulla partecipazione però, necessità ovviamente di un ufficio partecipazione che deve essere diretto da un esperto di processi partecipativi che individui, tra le altre cose, gli strumenti idonei per la partecipazione dal basso. Unico problema: la Regione Puglia non avrebbe “al suo interno risorse umane con adeguata professionalità e competenze”, motivo per cui si è rivelato necessario “provvedere alla selezione dall’esterno di un esperto in materia”. Con una spesa complessiva “quantificabile presumibilmente in una somma non superiore a 151mila euro”.

 

Abbiamo provato anche noi a unirci alla non semplice ricerca, consultando il popolare sito web linkedin dedicato al lavoro. Ebbene, in Puglia, solo 26 persone sembrerebbero disporre di queste competenze. Affrettatevi dunque a presentare le offerte: il termine per la presentazione delle candidature è di 15 giorni.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.