/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Inceneritore Bari-Modugno, si valuta l’annullamento dell’autorizzazione in autotutela. Decaro: “È solo il primo passo”

Inceneritore Bari-Modugno, si valuta l’annullamento dell’autorizzazione in autotutela. Decaro: “È solo il primo passo”

"La nota trasmessa in queste ore dal direttore del Dipartimento competente della Regione Puglia, con la quale dispone che il dirigente responsabile dell'iter autorizzativo dell'impianto di trattamento dei rifiuti da localizzare nel quartiere San Paolo valuti l'annullamento in autotutela dell’autorizzazione rilasciata, è solo il primo passo. Chiediamo ora di dar corso celermente all'annullamento delle autorizzazioni concesse, così come preannunciato. Voglio dirlo con chiarezza ed una volta di più: l'Amiu non metterà mai a disposizione i rifiuti del territorio". Così, in una nota, il sindaco Antonio Decaro.

 

"L'impianto non aveva e non ha motivo d'esserci - aggiunge il primo cittadino - e infatti il piano regionale dei rifiuti non lo prevede. La nota della Regione conferma il consolidamento di una volontà comune da parte di tutte le istituzioni del territorio nella direzione di non procedere alla realizzazione di questo impianto. Pare poi che lo stesso sia stato progettato in funzione di un cospicuo finanziamento pubblico. Ora chiediamo alla Regione di chiarire subito che non ci sarà alcun finanziamento e procedere poi celermente al ritiro di tutte le autorizzazioni in modo da chiudere questa spiacevole vicenda una volta per tutte".

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.