Home Attualità Bari, l’appello di Link: “Antifascismo sia riconosciuto quale valore dell’Università”

Bari, l’appello di Link: “Antifascismo sia riconosciuto quale valore dell’Università”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

L’associazione studentesca universitaria Link Bari chiede al Senato accademico di riconoscere l’antifascismo come valore della comunità accademica. “Il nostro appello, sottoscritto da Link Bari e Adi Bari, – viene spiegato in una nota – parte dalla convinzione che le istituzioni dello Stato, garanti dei valori costituzionali, hanno la responsabilità di far vivere il valore costituzionale dell’antifascismo in ogni luogo del nostro Paese, e l’Università non può sottrarsi all’impegno antifascista”. “Per questo – si sottolinea – riteniamo che l’Università debba impegnarsi attivamente nella salvaguardia della democrazia dal pericolo dell’annichilimento di essa e dei suoi valori intrinseci quali pluralismo e rispetto delle differenze con l’obiettivo della costruzione di una società inclusiva”.

 

Al Senato Accademico è stato quindi chiesto dagli studenti: “L’immediata condanna di ogni violenza di matrice fascista fondata sull’odio nei confronti del diverso; l’impedimento di concessione di spazi e agibilità politica e il disconoscimento di ogni formazione neofascista in quanto contraddittoria, nei principi, ai valori democratici della comunità accademica; il riconoscimento del valore dell’antifascismo tra i valori fondanti dell’Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’; l’inserimento dell’antifascismo tra i principi del nuovo Statuto dell’Università degli Studi di Bari”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui