/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, Decaro sui nuovi bus Amtab: “Mai più sofferenze da vetture rotte”. Ma nel frattempo due guasti in poche ore


Bari, Decaro sui nuovi bus Amtab: “Mai più sofferenze da vetture rotte”. Ma nel frattempo due guasti in poche ore

“Sono venuto a vedere come vanno gli autobus nuovi che abbiamo comperato”. Il sindaco Antonio Decaro decide di testare una delle nuove vetture di persona, questa mattina, nel centro di Bari. Il primo cittadino sale su una delle nuove vetture in piazza Umberto e dice ad alcuni viaggiatori: “vi abbiamo fatto soffrire per troppo tempo con gli autobus scassati che si fermavano”. Tuttavia, stando a quanto testimoniato qualche ora prima su Facebook dal consigliere comunale Michele Picaro, la situazione non sarebbe così migliorata.

“A raccontarla sembrerebbe una barzelletta – scrive Picaro, allegando la fotografia di un bus in panne -, invece è realtà. Siamo a Bari, città capoluogo di Regione, città metropolitana. La storia non cambia, anche i nuovi mezzi lasciano gli utenti a piedi (e non è la prima volta)”.

“Stamane, alle ore 8.26 – continua il consigliere riportando la segnalazione che ha ricevuto da una cittadina -, ‘il pullman nuovo’ numero 1 si è fermato improvvisamente in via Napoli, nelle vicinanze della benzina ‘Mitolo’- Palese, creando disagi per i passeggeri. Attualmente, siamo sotto la pioggia in attesa di una sostituzione”. Picaro annuncia un’interrogazione in commissione Enti Partecipati per cercare di comprendere il motivo per cui anche i nuovi mezzi vanno in avaria.

Nel frattempo, poco dopo le 12, in redazione ci è giunta un’ulteriore segnalazione: un bus snodato griffato Amtab si sarebbe piantato in viale Unità d’Italia creando disagi tanto ai passeggeri quanto agli automobilisti che percorrevano la via. La vettura, infatti, avrebbe bloccato il traffico veicolare per diversi minuti.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.