Home Attualità Bari, lotta ai tumori cerebrali: inaugurato all’Anthea il “bisturi a raggi gamma”....

Bari, lotta ai tumori cerebrali: inaugurato all’Anthea il “bisturi a raggi gamma”. Al Sud era disponibile solo a Catania

La sanità del Mezzogiorno si dota in Puglia del “bisturi a raggi gamma”, una metodica senza incisioni chirurgiche nella cura delle gravi patologie encefaliche. La strumentazione, in grado di preservare i tessuti sani, è stata inaugurata oggi a Bari nella sede di Anthea Hospital dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, alla presenza tra gli altri del presidente di Gvm Care&Research, Ettore Sansavini, e del sindaco di Bari, Antonio Decaro.

“Lo strumento è stato finalmente inserito, dopo essere stato installato 11 anni fa, nella normale attività sanitaria rivolta ai cittadini, grazie al nostro impegno – ha spiegato Emiliano – nel decidere di sbloccare la situazione, prevedendo la tariffazione di questa apparecchiatura”.

Si tratta di un’attrezzatura dalla riconosciuta capacità d’intervenire in casi che non hanno alternativa terapeutica chirurgica. Il ‘bisturi a raggi gamma’, il secondo macchinario in tutto il Sud dopo quello di Catania, “consente ad Anthea Hospital di essere – ha concluso Sansavini – un punto di riferimento per la cura delle gravi patologie encefaliche e per la buona sanità del Mezzogiorno”.

Tra i vantaggi della tecnologia ‘Gamma Knife’ – è stato spiegato durante l’inaugurazione – tempi ridotti, nessun ricorso a chirurgia intracranica, salvaguardia dei tessuti sani attraverso una somministrazione di radiazioni localizzata al bersaglio. La procedura non necessita di anestesia generale e d’incisione: al paziente viene applicato un casco per la diagnosi con immagini della situazione intracranica. Esami strumentali che consentono di stabilire con certezza millimetrica il punto della lesione da trattare attraverso l’irradiazione.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo