Home Attualità Puglia, medici e infermieri per assistere a domicilio i bambini malati di...

Puglia, medici e infermieri per assistere a domicilio i bambini malati di tumore: l’iniziativa della Fondazione Ant

La Fondazione Ant, la più ampia realtà non profit in Italia per l’assistenza specialistica domiciliare e gratuita ai malati di tumore, presente in Puglia dal 1988, metterà a disposizione medici e infermieri per assistere a domicilio i bambini oncologici, proseguendo nel percorso iniziato nel 2008 da Apleti, associazione pugliese di genitori di pazienti oncologici pediatrici.

È quanto emerso oggi a Bari dal convegno organizzato nell’Aula Magna del Policlinico per fare il punto, sotto la direzione scientifica del direttore di Oncoematologia pediatrica, Nicola Santoro, sull’assistenza al bambino oncologico ed ematologico in Puglia. “Riunendo le varie attività assistenziali che si prendono cura di pazienti particolarmente complessi quali quelli oncologici, immunologici, ematologici e affetti da malattie rare andremo a consolidare quella rete che fornisce la migliore assistenza domiciliare oncoematologica pediatrica per un numero sempre più ampio di assistiti – ha spiegato Santoro -. Insomma meno ospedalizzazioni e più terapie domiciliari”.

“Sulla base dell’esperienza maturata con il progetto di assistenza domiciliare Care-Net – ha aggiunto Giovanna Natile, counselor e responsabile Apleti Onlus – si sta approntando un protocollo per richiedere alla Regione Puglia di finanziare la linea progettuale della convenzione con l’Ant in modo da garantire assistenza domiciliare oltre che agli adulti, anche ai piccoli pazienti oncologici”.

“Ricevere ogni giorno, a casa, assistenza medica qualificata, è un diritto che deve essere garantito – ha concluso Silvia Leoni, medico palliativista della Fondazione Ant – ad ogni piccolo paziente oncologico”.

Tra le iniziative previste anche il tradizionale appuntamento con le ‘Uova di Pasqua Apleti Onlus’, per sostenere con un piccolo contributo i progetti psicosociali rivolti al bambino oncologico ed alla sua famiglia.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo