/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, estensione della rete idrica e fognaria a Palese: “Concluderemo gli interventi nel giro di quattro settimane”

Bari, estensione della rete idrica e fognaria a Palese: “Concluderemo gli interventi nel giro di quattro settimane”

Questo pomeriggio l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dai tecnici di AQP e dal consigliere municipale Giuseppe Lomoro, ha effettuato un sopralluogo a Palese per fare il punto su due interventi che permetteranno di soddisfare le legittime aspettative di una cinquantina di famiglie portando loro acqua e fogna con l’estensione delle reti idrica e fognaria cittadina e i relativi allacci.

Si tratta di due lavori già appaltati da AQP e finanziati dal Comune di Bari con 95mila euro rivenienti da residui del bilancio dell’anno scorso: in sostanza, verranno realizzati circa 100 metri di rete idrica in corrispondenza di via Maria Chieco Bianchi e di via Angelo Saverio Positano. Cento metri di infrastruttura che permetteranno di chiudere ad anello la rete idrica risolvendo al contempo problemi di pressione dell’acqua grazie a una distribuzione della pressione più omogenea in grado di servire in maniera adeguata le abitazioni di questa strada.

Per quanto riguarda il nuovo tratto di fogna, invece, è in via di realizzazione un’infrastruttura di circa 140 metri in corrispondenza di via Capruzzi e di altri 80 metri su vico VI di via macchie, che permetterà di raggiungere con la rete di fogna nera le abitazioni di via Capruzzi, vico VI e vico VII di via Macchie.

“Contiamo di concludere gli interventi nel giro di quattro settimane – ha spiegato Galasso -, per poi passare alla fresatura della strada e al rifacimento dell’asfalto stradale, parziale o totale a seconda della grandezza delle carreggiate, così da ripristinare al meglio la complanarità del piano viabile”.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.