/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, niente strisce pedonali e strade buie: rischi quotidiani per gli studenti del Collegio Dell'Andro


Bari, niente strisce pedonali e strade buie: rischi quotidiani per gli studenti del Collegio Dell'Andro

Uno sterrato adibito a parcheggio, sull’asfalto ciò che resta delle strisce pedonali. Collegio Dell’Andro: l’Associazione studenti scrive una lettera per chiedere la realizzazione di un passaggio pedonale che ricongiunga la grande struttura dell’Adisu con il resto del quartiere Poggiofranco. Ad oggi, infatti, oltre 600 ragazzi che risiedono nel collegio, a cui se ne aggiungono diverse centinaia che usufruiscono del servizio mensa universitaria, sono costretti ad utilizzare attraversamenti di fortuna per uscire dall’edificio, andare al vicino Dipartimento di Economia o semplicemente prendere un autobus per raggiungere il centro. Eppure da tempo si discute della possibilità di realizzare un marciapiede, su richiesta anche dei vertici di Adisu. Il problema, finora, era rappresentato dalla competenza sulle aree interessate dall’intervento, ripartita tra Università e Comune di Bari.

 

La soluzione, in realtà, è stata trovata da tempo dai tecnici della Ripartizione Lavori Pubblici: realizzare il passaggio pedonale con un marciapiede che costeggi la strada anziché il perimetro delle due strutture universitarie. Questo risolverebbe il problema delle competenze, ricadendo in area di intervento del Comune di Bari ad un costo peraltro non eccessivamente impegnativo, appena 13.000 €. “Ho chiesto di verificare se fosse possibile inserire l’intervento nel piano da 5 Milioni di euro già in corso d’esecuzione, nel qual caso potrebbe risolversi il tutto entro l’inizio del prossimo anno accademico – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari Giuseppe Galasso – diversamente saranno inseriti nell’altra tranche (sempre da 5 M) che andrà in gara il prossimo giugno e i cui lavori partiranno per fine anno”.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.