/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, degrado a Japigia. Sos Città: “Si realizzano giardini nuovi ma i vecchi sembrano non esistere” - FOTO

Bari, degrado a Japigia. Sos Città: “Si realizzano giardini nuovi ma i vecchi sembrano non esistere” - FOTO

“Pensare che da lì a pochi passi l’amministrazione stia realizzando un nuovo giardino mentre quello che già c'è sembra essere per loro inesistente è semplicemente assurdo”. Il commento è di Danilo Cancellaro, dirigente dell’associazione Sos Città: questa mattina, in compagnia dell’altro dirigente dell’associazione Dino Tartarino, si è recato in via Troisi, nel quartiere Japigia di Bari.

“Nonostante la zona sia in via di riqualificazione grazie all'intervento dei privati – dicono in coro i due rappresentanti di Sos Città -, non si può non sottolineare la mancata presenza delle istituzioni: in particolare, si deve denunciare il completo abbandono dei giardini Battaglione bersaglieri Zara. Qui tutto c'è meno che un giardino. La vegetazione è completamente priva di cura nella zona non ci sono giostrine per bambini. Le panchine ci sono ma alcune di esse sono rotte e a fare da sfondo a tutto questo: immondizia, erba che cresce selvatica e deiezioni canine di quei cani che molto probabilmente sono diventanti gli unici frequentatori di questo storico giardino abbandonato da Comune e Municipio.

“Proseguendo in via Troisi – continuano da Sos Città - ci sono numerose aiuole e spazi verdi divenuti discariche a cielo aperto. Assurdo che in una strada comunale si debba assistere a uno spettacolo indecente di queste proporzioni. Quel che doveva essere una zona riqualificata sembra oggi un monumento all'abbandono e al degrado. Tra erba e cavi elettrici scoperti si nascondono stendini per il bucato, cartoni della pizza, gomme e materiale di risulta. La mancanza delle istituzioni si denota anche dalla presenza di un cartello per l'attraversamento pedonale divelto ormai da settimane. Eppure anche qui i residenti pagano le tasse, anche qui i residenti sono cittadini di Bari...”.

“Ancora una volta – concludono Tartarino e Cancellaro - siamo a chiedere al sindaco, all'Amiu e alla Multiservizi di intervenire quanto prima per dedicarsi alla cura del giardino di via Troisi e per rimuovere nel più breve tempo possibile tutta l'erba selvativa e l'immondizia dalle aiuole. Anche e soprattutto al fine di ripristinare quelle condizioni di pulizia e di igiene pubblica che in questo stato sono fortemente compromesse”.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.