/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Valenzano, soldi in cambio della candidatura alle regionali: l’ex sindaco Lomoro assolto anche dalla Corte di Appello

Valenzano, soldi in cambio della candidatura alle regionali: l’ex sindaco Lomoro assolto anche dalla Corte di Appello

La Corte di Appello di Bari ha confermato l'assoluzione dell'ex sindaco di Valenzano, Antonio Lomoro, accusato di aver indotto l'ex vicesindaco Francesca Ferri a pagare mille euro al mese in cambio della candidatura alle elezioni regionali in Puglia del maggio 2015.

Stando alla denuncia della presunta vittima, che nel processo era costituita parte civile, i due indagati l'avevano indotta "a consegnare indebitamente 1.020 euro mensili, corrispondente all'indennità percepita per la carica rivestita, non riuscendo nell'intento per rifiuto della stessa". Lomoro è stato assolto da questa accusa sia in primo che in secondo grado, processato con il rito abbreviato.

L'ex sindaco è decaduto dopo lo scioglimento per mafia del Consiglio comunale deciso dal Consiglio dei Ministri nel settembre scorso. La vicenda è attualmente pendente dinanzi al Tar Lazio perché Lomoro ha impugnato il provvedimento. L'ex sindaco di Valenzano era balzato all'onore delle cronache nell'agosto 2016 per la vicenda della mongolfiera della festa patronale di San Rocco dedicata alla famiglia di un pregiudicato locale.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.