/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, arrestato per tangente da 3mila euro. Il dirigente del Policlinico nega: “Non era una mazzetta”

Bari, arrestato per tangente da 3mila euro. Il dirigente del Policlinico nega: “Non era una mazzetta”

Sono stati concessi i domiciliari al dirigente del Policlinico di Bari, Giovanni Giannoccaro, in cella tre giorni fa per concussione. Giannoccaro, dirigente dell'area Risorse Finanziarie dell'azienda ospedaliera e attualmente sospeso, era stato arrestato in flagranza di reato dalla Finanza dopo aver ricevuto, secondo l'accusa, la somma di 3mila euro da un imprenditore rappresentante di un'azienda specializzata in riproduzione dei supporti registrati titolare di un appalto per l'archiviazione documentale, in proroga, stipulato con in Policlinico.

Nell'interrogatorio di convalida dinanzi al pm che coordina le indagini, Chiara Giordano, e al gip Giulia Romanazzi, l'indagato ha risposto alle domande respingendo gli addebiti. Ha spiegato, cioè, che quel denaro non era una tangente ricevuta dall'imprenditore ma una somma consegnata per motivi personali.

Accogliendo l'istanza dei difensori, gli avvocati Francesco Paolo Sisto e Angelo Loizzi, il giudice ha concesso a Giannoccaro i domiciliari.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.