Home Cronaca Anziana uccisa a Bitonto, ricercato boss Domenico Conte: “Lui il mandante della...

Anziana uccisa a Bitonto, ricercato boss Domenico Conte: “Lui il mandante della sparatoria”

Indagini serrate con appostamenti, attività tecniche e controlli a tappeto sono in corso da parte degli investigatori baresi, coordinati dalla Dda, per rintracciare Domenico Conte, boss di Bitonto destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere perché ritenuto il mandante della sparatoria che il 30 dicembre scorso causò la morte, per errore, della 84enne Anna Rosa Tarantino. Secondo l’accusa, a dare l’ordine di sparare quella mattina sarebbe stato il capo clan, facendo recapitare il messaggio ai killer tramite il suo braccio destro Alessandro D’Elia.

D’Elia, però, arrestato e in carcere a differenza del ricercato Conte, ha negato di aver ricevuto da Conte l’ordine di uccidere e di aver conseguentemente portato quel messaggio ai killer di Anna Rosa Tarantino. Dinanzi al gip che ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, infatti, il 27enne ha risposto alle domande contestando tutti gli addebiti e la ricostruzione dei fatti dei pm Ettore Cardinali e Marco D’Agostino fatte sulla base soprattutto delle dichiarazioni dei due presunti esecutori materiali dell’omicidio, Rocco Papaleo e Michele Sabba.

Stando all’imputazione formulata dai pm baresi, Sabba e Papaleo avrebbero agito “su espresso mandato di Conte e avvisati da D’Elia, il quale aveva riferito che il boss aveva ordinato, per reagire alla sparatoria subita qualche minuto prima, di sparare a chiunque avessero incontrato dei Cipriani”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo