Home Cronaca Corato, rifiuti speciali smaltiti illegalmente in campagna: denunciato titolare di un autolavaggio...

Corato, rifiuti speciali smaltiti illegalmente in campagna: denunciato titolare di un autolavaggio self service

Due persone denunciate e un’area di circa 1.000 metri quadri sequestrata. Questo il resoconto di un’operazione effettuata dai Carabinieri Forestali di Ruvo di Puglia in località “Masseria Piarulli”, in agro di Corato e a ridosso del Parco Nazionale Alta Murgia, dove all’interno di un terreno chiuso e recintato coltivato a ciliegeto è stato possibile individuare la presenza di alcuni cumuli di materiale fangoso di colore grigio inizialmente non definiti nella loro natura.

I dovuti accertamenti, infatti, hanno portato i militari ad individuare il proprietario del terreno e a qualificare la natura dei fanghi: circa 150 quintali classificati rifiuti di tipo speciale. Gli stessi sono risultati provenienti dalle vasche di decantazione di un’attività di autolavaggio self service con sede a Corato di cui era socio accomandatario il proprietario del terreno oggetto di accertamento.

Le conseguenti verifiche documentali hanno evidenziato come le attività di carico, trasporto e spandimento sul suolo agricolo dei fanghi siano avvenute in assenza delle prescritte autorizzazioni configurando così un’illecita attività di gestione dei rifiuti: per questo i militari hanno proceduto al sequestro preventivo di tutta l’area e alla denuncia di due persone. Il primo, di Corato, nella sua qualità di titolare del terreno e socio accomandatario dell’autolavaggio, mentre il secondo, di Andria, in qualità di esecutore materiale del trasporto dei rifiuti.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo