Home Cronaca Bari, 37mila euro da nascondere in un cesto di ciliegie per ‘addomesticare’...

Bari, 37mila euro da nascondere in un cesto di ciliegie per ‘addomesticare’ l’indagine: arrestato finanziere

Avrebbe chiesto ad un indagato 37 mila euro da nascondere in un cesto di ciliegie, con la promessa di “addomesticare” le indagini nei suoi confronti. Con l’accusa di concussione la Guardia di Finanza ha arrestato in flagranza di reato un collega luogotenente in servizio al Comando Gruppo Bari. Il suo nome è Enzo Cipolla, attualmente è detenuto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere e sarà sottoposto domani ad interrogatorio di convalida. L’arresto è avvenuto dopo la consegna di una prima tranche da 2 mila euro.

La richiesta di denaro sarebbe avvenuta martedì scorso e due giorni dopo la presunta vittima ha denunciato la vicenda. Stando a quanto raccontato, il finanziere si sarebbe recato a Triggiano, luogo di residenza dell’indagato che aveva di recente ricevuto un avviso di proroga di indagini preliminari a suo carico, chiedendo 37mila euro per intervenire sulla informativa in corso di redazione.

La somma avrebbe dovuto essere consegnata il giorno successivo presso l’abitazione del militare, a Casamassima, all’interno di una busta nascosta in un cesto di ciliegie. Dopo la denuncia la vittima, in accordo con i finanzieri che avevano già avviato gli accertamenti sul collega, ha consegnato una prima parte del denaro richiesto concordando con il luogotenente di lasciare la busta con i soldi all’interno dell’autovettura del militare, parcheggiata con i finestrini posteriori aperti nei pressi di una pescheria.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo