/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, indagini per frode su Zanoni Distribuzione. L'avvocato: "Nessuna responsabilità da parte dell'azienda"

Bari, indagini per frode su Zanoni Distribuzione. L'avvocato: "Nessuna responsabilità da parte dell'azienda"

"Con riferimento a notizie di stampa relative a una indagine sulla società, ribadisco la correttezza dell'operatività aziendale, da sempre sintonizzata alla virtuosa gestione commerciale e finanziaria, a tutela di clienti e fornitori". Lo afferma in una nota l'avvocato Francesco Paolo Sisto, difensore della società barese Zanoni Distribuzione, che secondo le indagini della Guardia di Finanza, con la presunta frode detta 'carosello', avrebbe evaso l'Iva per un valore complessivo di 3.5 milioni di euro.

"La società, per il mio tramite - prosegue Sisto - garantisce ogni forma di collaborazione con gli inquirenti per l'approfondimento della vicenda, sì da consentire il pronto accertamento della insussistenza di proprie responsabilità, anche solo formali".

Secondo le indagini delle Fiamme Gialle, coordinate dal pm Francesco Bretone, la Zanoni, specializzata nella vendita all'ingrosso di profumi, detersivi ed articoli per l'igiene personale, tra il 2012 e il 2016 avrebbe venduto sulla carta prodotti per circa 16 milioni di euro a finte società con sede in Slovenia e Bulgaria. Le Fiamme Gialle hanno però accertato che quei beni non avrebbero mai lasciato il territorio nazionale ma sarebbero stati destinati a ditte italiane. La presunta frode avrebbe consentito alla Zanoni di non pagare l'Iva su quei prodotti, per un valore complessivo di 3.5 milioni di euro, pari al valore del sequestro preventivo di beni che nei giorni scorsi è stato eseguito dalla Gdf nei confronti della stessa società.

Nell'inchiesta sono indagate due persone: l'amministratore della società e un socio di fatto, accusati di emissione di fatture per operazioni inesistenti e dichiarazione infedele mediante artifizi.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.