/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Sola, al nono mese di gravidanza e senza casa: giovane donna albanese soccorsa in stazione dalla Polfer di Bari

Sola, al nono mese di gravidanza e senza casa: giovane donna albanese soccorsa in stazione dalla Polfer di Bari

Sola, al nono mese di gravidanza e senza casa, piangeva nei pressi del piazzale Ovest della stazione centrale di Bari. La donna, una giovane ragazza di origini albanesi già madre di due figlie in tenera età avute da una relazione con un italiano, è stata soccorsa dagli agenti della Polizia Ferroviaria in servizio di vigilanza nella stazione. Ha spiegato loro di essere da poco in Italia per cercare lavoro ma che, non avendo ancora trovato una sistemazione alloggiativa e lavorativa, era caduta in una profonda disperazione per il timore di dover partorire da un momento all’altro e non avere un riparo per lei e il suo bimbo.

Gli agenti, quindi, prendendosi cura della ragazza all’interno degli uffici della stazione, hanno interpellato il Pronto Intervento Sociale del Comune di Bari, che, di lì a poco, ha preso in carico la giovane madre riuscendo nell’impresa di collocarla immediatamente in una casa protetta di Gravina.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.