Home Cronaca Bari, torna l’alga tossica a San Giorgio. Divieto di balneazione a Torre...

Bari, torna l’alga tossica a San Giorgio. Divieto di balneazione a Torre Canne

Puntuale, come ogni estate, l’alga tossica compare sulle nostre coste. A lanciare l’allarme e l’Arpa Puglia con il suo report (pubblicato ogni 15 giorni) sulla base di un monitoraggio che viene effettuato da giugno a settembre. I livelli critici di ostreopsis, per la prima quindicina di luglio, consegnano la bandiera rossa al litorale a Sud di Bari nei pressi di San Giorgio. Circa 50 km più giù scatta l’altro allarme tra Savelletri e Torre Canne dove è già stato disposto il divieto di balneazione in particolare nelle località “La Forcatella” e “Torre Canne”, nella zona antistante il faro.

 

Una precauzione messa in atto dal sindaco di Fasano Francesco Zaccaria con ordinanza in vigore fino al 20 luglio a tutela della salute pubblica per scongiurare problemi all’apparato respiratorio che i livelli alti di concentrazione dell’alga possono provocare. Tra gli effetti più comuni: faringiti, riniti dermatiti e febbre. I sintomi si presentano dopo circa 4-6 ore e regrediscono solitamente in 48 ore. Attenzione alle mareggiate che favorendo l’aerosol marittimo, agevolano al diffusione della tossina nell’aria.

 

L’Arpa raccomanda, in caso di sospetta presenza di alga tossica, o di irritazione alle vie respiratorie o agli occhi di allontanarsi dal litorale. Può essere sufficiente spostarsi anche per una decina di metri per vedere un’attenuazione del fenomeno. Sul fronte alimentare, l’altra raccomandazione e quella di limitare il consumo di ricci di mare, che brucando sulle alghe potrebbero potenzialmente accumulare la tossina.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo