Home Cronaca Bari Calcio, Palagiustizia inagibile: rinviata udienza del Riesame

Bari Calcio, Palagiustizia inagibile: rinviata udienza del Riesame

È stata rinviata a data da destinarsi l’udienza dinanzi al Tribunale del Riesame di Bari per il dissequestro di tutta la documentazione sequestrata dalla Guardia di Finanza l’8 giugno scorso nella sede del Bari Calcio. Il sequestro fu eseguito a seguito di perquisizioni disposte dalla Procura di Bari nell’ambito dell’indagine, tuttora in corso, su una ipotesi di ostacolo alla vigilanza e falso a carico dell’ormai ex presidente della società, Cosmo Giancaspro.

 

In particolare furono sequestrati documenti F24 sul pagamento ritardato di Irpef e contributi dei giocatori biancorossi. Di quella documentazione Giancaspro, tramite i suoi legali, aveva chiesto la restituzione. L’udienza, però, è saltata per via del decreto legge che ha sospeso a Bari fino al 30 settembre tutti i procedimenti penali senza detenuti a causa della inagibilità del Palagiustizia.

 

A ottobre, quindi, dovrà essere nuovamente notificata la fissazione di una udienza per discutere sul dissequestro dei documenti sul Bari Calcio. L’indagine comunque continua. I pm Larissa Catella e Giuseppe Dentamaro hanno chiesto nei giorni scorsi il fallimento della società, attualmente in procedura di messa in liquidazione dopo la mancata ricapitalizzazione e conseguente non iscrizione al campionato di Serie B.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo