Home Cronaca Giancaspro resta, non sarà sostituito da un commissario: Tribunale rigetta richiesta Procura

Giancaspro resta, non sarà sostituito da un commissario: Tribunale rigetta richiesta Procura

Il Tribunale civile di Bari, sezione fallimentare, ha rigettato la richiesta della Procura di Bari di sostituzione del Cda della FC Bari 1908, società sportiva attualmente in liquidazione, con altro organo amministrativo. In particolare la pubblica accusa, che ha chiesto nelle scorse settimane il fallimento della società, insisteva affinché il Tribunale nominasse un commissario liquidatore per il rischio che il presidente, Cosmo Giancaspro, distraesse beni e documenti.

 

Con un breve provvedimento, il Tribunale ha rigettato la richiesta ritenendo che manchino i requisiti dell’urgenza, che non ci sia “pericolo per danno grave irreparabile”, evidenziando anche – si apprende da fonti della difesa di Giancaspro – che la Procura non avrebbe specificato quali sarebbero le condotte commesse dal Cda tali da giustificarne la sostituzione. Si tornerà in aula il prossimo 9 agosto per discutere l’altra richiesta avanzata dalla Procura, quella cioè di aprire una procedura di fallimento. Intanto la società continua a mantenere le chiavi dello stadio San Nicola di Bari nonostante la concessione sia scaduta. Il Comune di Bari, dopo una formale diffida, sta valutando quale atto amministrativo adottare nelle prossime ore, probabilmente una ordinanza di sgombero, per ottenere il rilascio della struttura.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo