/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, aggressione al Libertà. La vittima: “Ferito con un coltellino da due migranti”

Bari, aggressione al Libertà. La vittima: “Ferito con un coltellino da due migranti”

Un dj di 40 anni è stato aggredito nella notte in una strada del quartiere Libertà, al centro di polemiche e di iniziative da parte di gruppi di abitanti per la massiccia presenza di migranti, da due persone di nazionalità straniera che, dopo aver tentato invano di strappargli dalle mani il cellulare, si sono impossessati del portafoglio della vittima, e lo hanno lievemente ferito con un fendente sferrato con un coltellino alla nuca. Sul posto sono intervenute quattro pattuglie della Polizia. La vittima ha riferito ai poliziotti che gli aggressori erano stranieri e oggi ha sporto denuncia in Questura.

"Ero appena rientrato da una serata in un locale di Bitritto – racconta la vittima all'ANSA - ed ero in videochiamata con la mia ragazza. All'angolo tra via Ravanas e via Crisanzio, dopo avere parcheggiato l'auto in garage, ho notato persone davanti a me che ho pure inquadrato con il telefonino perché la mia ragazza le vedesse. All'altezza di via Garruba sono sopraggiunte alle mie spalle e con forza mi hanno spinto verso il muro cercando di prendere il cellulare".

Il 40enne è poi riuscito a fare scivolare lo smartphone nei pantaloni, ma ciò avrebbe provocato rabbia in uno degli aggressori che lo ha ferito lievemente con un coltellino. Il complice, invece, è riuscito a portagli via il portafogli, poi trovato in strada senza soldi. Indagini sono in corso per identificare i responsabili.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.