/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Testa di mucca con proiettile a casa dell'ex patron del Foggia: secondo atto intimidatorio in tre mesi

Testa di mucca con proiettile a casa dell'ex patron del Foggia: secondo atto intimidatorio in tre mesi

La testa di una mucca con un proiettile di kalashnikov calibro 7,62 conficcato al suo interno è stata lasciata da ignoti davanti al portone d'ingresso dell'abitazione di un imprenditore di Foggia, Tullio Capobianco, 62 anni, ex presidente del Foggia calcio. Capobianco era stato vittima di un'altra intimidazione il 9 giugno scorso quando la porta d'ingresso della sua abitazione fu incendiata. La casa dell'imprenditore, che è fuori città, si trova nel centro del capoluogo dauno.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.