Home Cronaca Bitonto, estorsione e rapina da 3.600 euro a una sala slot: arrestato...

Bitonto, estorsione e rapina da 3.600 euro a una sala slot: arrestato pregiudicato 25enne

“Se non mi dai 900 euro vengo a rapinarti”. Prima la tentata estorsione, poi i fatti. Per una rapina perpetrata ai danni di una sala slot di Bitonto, un 25enne pregiudicato del posto è stato arrestato nelle scorse dalla Polizia.

L’episodio risale al 18 luglio scorso, quando l’arrestato, dopo essersi introdotto nel locale, avrebbe chiuso la porta d’accesso, simulato il possesso di un’arma e intimato al gestore di consegnargli l’incasso. Nonostante il commerciante non ponesse alcuna resistenza, il malfattore lo avrebbe colpito ripetutamente, minacciandolo anche di morte, al fine di ottenere indicazioni in merito all’ubicazione della cassaforte. Infine, dopo aver danneggiato il sistema di videosorveglianza nel vano tentativo di non lasciare traccia della rapina, il ragazzo si sarebbe dileguato con un bottino di oltre 3.600 euro.

Dalla ricostruzione eseguita dagli agenti è emerso che il giovane, all’incirca due settimane prima della rapina, avrebbe tentato di estorcere dei soldi ai gestori dell’attività. A fronte dell’uso di alcune macchinette da gioco e di notevoli perdite di denaro, infatti, avrebbe chiesto di consegnargli la somma di 900 euro, minacciando che, qualora la sua richiesta non fosse stata esaudita, avrebbe rapinato la sala slot.

Dopo circa due mesi di indagini, il 25enne è stato arrestato e portato in carcere.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo