/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Barletta, fingono di voler consumare rapporti sessuali e rapinano le vittime: arrestate due donne

Barletta, fingono di voler consumare rapporti sessuali e rapinano le vittime: arrestate due donne

Due ragazze di origine romena, la 19enne Maria Esmeralda Neacsu e la 20enne Maria Marinela Boboc, entrambe pregiudicate e residenti nel campo nomadi di Foggia, sono state arrestate a Barletta con l'accusa di rapina. Secondo quanto appreso, le due sottraevano denaro alle vittime, molestandole e fingendo di voler consumare con loro dei rapporti sessuali. In un'occasione, le due avrebbero avvicinato un uomo per strada per chiedergli se avesse un accendino. Alla sua risposta negativa, avrebbero cominciato a strattonarlo e a palpeggiarlo, frugandogli nelle tasche e fingendo di voler consumare un rapporto sessuale.

 

Riuscito a divincolarsi, l'uomo è fuggito, per poi raggiungere il suo studio privato all'interno di un condominio. Ma le due donne, non contente, sembra che siano riuscite a intrufolarsi anche nello studio, dove avrebbero continuato a palpeggiare la loro vittima. All’ennesima proposta di consumare un rapporto sessuale, il soggetto ha iniziato a urlare, minacciando di chiamare la Polizia, ed è così riuscito a farle allontanare.

 

Ma solo perché, nel frattempo, le due presunte ladre gli avevano sottratto dalle tasche 125 euro in contanti. Sceso in strada, le ha notate in via Milano mentre, con la stessa tecnica, stavano tentando di raggirare un anziano. L'immediato intervento della Volante, allertata da alcuni cittadini che avevano sentito le urla, ha consentito di arrestare le due donne e di recuperare la refurtiva.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.