Home Apertura Entra in casa della ex, distrugge gli arredi e urina sulle pareti:...

Entra in casa della ex, distrugge gli arredi e urina sulle pareti: 44enne arrestato a Mola

Era ossessionato dall’idea che la sua ex potesse avere una nuova storia d’amore e ha cominciato a renderle la vita difficile fino a perseguitarla, a spegnerle una sigaretta sul braccio sul posto di lavoro e a distruggerle la casa. Succede a Mola di Bari dove i carabinieri hanno arrestato in flagranza un uomo di 44 anni con precedenti per rapina, estorsione, lesioni e minacce. L’uomo è accusato di atti persecutori, furto e danneggiamento ed è ora ai domiciliari in attesa di giudizio. Fu denunciato mesi fa dalla compagna dalla quale aveva avuto un figlio.

Una prima violenza subita fu quando le spense sul braccio una sigaretta. Poi, due giorni fa, si è recato a casa di lei forzando la porta d’ingresso, distruggendo gli arredi della cucina, del bagno, della camera da letto, urinando sulle pareti e portando via alcuni elettrodomestici.

Infine, andando via, ha notato l’auto della ex suocera parcheggiata nel piazzale antistante e l’ha danneggiata con una mazza. Sono stati i vicini di casa della sua ex a notare la sua presenza in casa e a chiamare il 112 consentendo che l’uomo venisse colto sul fatto.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo