Home Cronaca Bar di Mola usato come base per lo spaccio, sette condanne: violenze...

Bar di Mola usato come base per lo spaccio, sette condanne: violenze su chi non pagava

Gestivano lo spaccio della droga (cocaina, eroina e hashish) nel territorio di Mola di Bari, usando anche metodi violenti nei confronti di chi non pagava le forniture. Sette pregiudicati, tutti della cittadina del sud Barese, sono stati condannati a Bari a pene comprese tra i 18 anni e i 12 mesi di reclusione per i reati, a vario titolo contestati, di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

La sentenza è stata emessa dal gup del Tribunale di Bari al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato. A capo del gruppo criminale, stando alle indagini dei Carabinieri coordinate dai pm Fabio Buquicchio e Isabella Ginefra, c’era il 37enne Giuseppe Benito Tanzi, condannato oggi a 18 anni di reclusione. Le indagini hanno accertato che la banda aveva stabilito la propria base in un bar gestito da uno dei presunti affiliati, nel centro storico di Mola di Bari. Nei locali del bar sarebbe stata nascosta la droga, mentre all’esterno stazionavano regolarmente alcuni complici con funzioni di vedetta per informare dell’eventuale arrivo delle forze dell’ordine.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo