Home Apertura Esplosione in fabbrica fuochi d’artificio: morto 19enne, un ferito. A Lecce si...

Esplosione in fabbrica fuochi d’artificio: morto 19enne, un ferito. A Lecce si ripete il dramma della Bruscella di Modugno

Un ragazzo di 19 anni è morto e una persona è rimasta gravemente ferite in una esplosione che si è verificata questa mattina, intorno alle 8.30, in una fabbrica di fuochi d’artificio ad Arnesano, in provincia di Lecce. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco, che dovranno stabilire le cause che hanno dato origine all’esplosione.

La vittima è il figlio del titolare dell’azienda, il 19enne Gabriele Cosma. L’unico ferito accertato, e non due come si era saputo inizialmente, è un operaio di 43 anni che si trovava all’interno del capannone dove è avvenuta la violenta deflagrazione e attualmente è ricoverato in gravi condizioni nel reparto grandi ustionati dell’ospedale Perrino di Brindisi. Tutta l’are della fabbrica è stata posta sotto sequestro e sul posto è giunto anche il magistrato di turno che, con in nucleo investigativo dei Carabinieri e gli artificieri, sta verificando l’eventuale presenza di altre persone coinvolte nell’esplosione. Al momento non ci sono indagati.

L’incidente ricorda quello che nel luglio del 2015 si verificò nella fabbrica di fuochi d’artificio Bruscella di Modugno. In quel caso a perdere la vita furono 10 persone. Il processo per quel disastro è iniziato lo scorso dicembre.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo