Home Cronaca Foggia, con l’aiuto della figlia minaccia di uccidere l’ex moglie: “colpa” di...

Foggia, con l’aiuto della figlia minaccia di uccidere l’ex moglie: “colpa” di una nuova relazione

Quando ha saputo che la sua ex moglie aveva un nuovo compagno, ha cominciato a perseguitarla, appostandosi sotto casa e minacciando più volte, armato con un coltello, che l’avrebbe uccisa se non avesse lasciato il suo nuovo fidanzato e se non avesse lasciato la casa coniugale che le era stata assegnata dal Tribunale.

Inoltre l’uomo aveva aizzato la figlia 30enne, che viveva con l’ex moglie, contro sua madre, al punto che la ragazza più volte ha colpito la donna con oggetti, l’ha insultata e minacciata di ucciderla e di sfigurarla con l’acido. Per questo la Polizia di Foggia ha eseguito una misura cautelare del divieto di avvicinamento nei confronti dell’ex marito, di 55 anni, di Foggia; e una misura cautelare dell’obbligo di allontanamento dalla casa coniugale nei confronti della figlia.

Le indagini hanno accertato che era stata la figlia ad avvisare suo padre che la donna aveva una nuova relazione sentimentale. L’ex marito, per questo, dopo averle negato l’assegno di mantenimento, da luglio del 2017 ha iniziato a perseguitare la donna, seguendola anche in luoghi pubblici e sul luogo di lavoro per minacciarla e ingiuriarla. La donna viveva in uno stato di terrore ed era stata costretta a rifugiarsi in casa di amiche e sorelle, e a ridurre le uscite pubbliche per paura di rappresaglie. Le indagini sono state condotte dalla squadra investigativa, in sinergia con il centro Antiviolenza di Foggia che ha offerto vittima sostegno psicologico.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo