Home Cronaca Bari, appalti in Sanità: reati prescritti a quasi 10 anni dai fatti...

Bari, appalti in Sanità: reati prescritti a quasi 10 anni dai fatti contestati

Tedesco
Il senatore Alberto Tedesco durante il suo intervento nell'Aula del Senato oggi 20 luglio 2011 a Roma. Tedesco e' intervenuto in aula per chiedere all'assemblea di rispondere affermativamente alla domanda della magistratura di arresti domiciliari. Il senatore del Gruppo misto ha anche chiesto che non si ricorra al voto segreto, ma al voto palese. ANSA/SAMANTHA ZUCCHI

La Procura di Bari ha chiesto il proscioglimento per prescrizione dei reati nei confronti dell’ex senatore Alberto Tedesco (Pd), all’epoca dei fatti contestati assessore regionale pugliese, ritenuto a capo della presunta associazione per delinquere che tra il 2005 e il 2009 avrebbe gestito la sanità pugliese.

A circa dieci anni dai fatti, tutti coloro che, secondo la Procura di Bari, avevano pilotato nomine e truccato gare d’appalto, non potranno più essere giudicati (inizialmente gli imputati erano 19) perché quasi tutti i reati, compresa l’associazione per delinquere, sono prescritti.

Al termine della requisitoria, il pm Luciana Silvestris e l’aggiunta Lino Giorgio Bruno hanno chiesto la condanna a 4 anni di reclusione per quattro imputati accusati dell’unico reato che non si è ancora prescritto, una concussione risalente al gennaio 2009 relativa al trasferimento di una infermiera da un reparto ad un altro dell’ospedale di Terlizzi.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo