Home Cronaca Omicidio Palese, emerge una nuova ipotesi: l’anziana avrebbe tentato di difendersi

Omicidio Palese, emerge una nuova ipotesi: l’anziana avrebbe tentato di difendersi

Piccole lesioni e contusioni farebbero pensare ad una colluttazione

{loadposition debug}

Piccole lesioni e contusioni che farebbero pensare ad una colluttazione. È l’ultima ipotesi fatta dagli inquirenti sull’omicidio di Rosa Maria Radicci, 71enne trovata morta ieri nella sua villetta sul lungomare di Palese. Dal primo esame sul cadavere emerge infatti che l’anziana potrebbe aver tentato di difendersi. Non è escluso però che le piccole lesioni siano frutto del tentativo della donna di liberarsi dalla busta di plastica stretta attorno al collo che l’ha poi soffocata. Anche il sangue sulle mani della vittima potrebbe provenire dalle lesioni sul collo. 

Soltanto l’autopsia – spiegano le fonti giudiziarie – potrà chiarire le cause del decesso e aiutare a ricostruire i fatti. Gli accertamenti saranno determinanti anche per verificare la presenza sul cadavere di eventuali tracce dell’assassino. Pur non essendoci evidenti segni di effrazione e di oggetti rubati in casa, l’ipotesi della rapina finita in tragedia resta al momento quella più accreditata dagli investigatori. 

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo