/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Gravina, sassaiola contro i tifosi del Bisceglie: Daspo per 17 ultras locali

Gravina, sassaiola contro i tifosi del Bisceglie: Daspo per 17 ultras locali

I tifosi violenti, dopo lo scontro, tornarono sul posto per affrontare gli agenti di Polizia

Nei giorni scorsi, a Gravina, la Polizia ha notificato 17 divieti di accesso a manifestazioni sportive (DASPO) nei confronti di tifosi della locale squadra di calcio “FBC Gravina”.
Gli episodi risalgono allo scorso 2 ottobre quando al termine dell’incontro di calcio disputato allo stadio comunale “S.Vicino” di Gravina e valevole per il campionato di “serie D” girone H, tra le squadre “FBC Gravina” e “Bisceglie 1913 Don Uva”, alcuni sostenitori della squadra locale, durante il deflusso dallo stadio, si organizzarono, armandosi di pietre e bersagliarono i tifosi ospiti, fermi sul piazzale antistante il loro settore.

L’immediato intervento della Polizia fermò l'aggressione in corso allontanando i facinorosi. Questi ultimi però, non paghi, tornarono poco dopo con i volti nascosti per affrontare gli agenti.Gli accertamenti che ne sono seguiti, anche attraverso la visione delle immagini video, hanno consentito di identificare i responsabili dei disordini e dei danneggiamenti.

Il provvedimento di DASPO è stato emesso nei confronti di persone di età compresa tra i 18 ed i 50 anni, già denunciate in stato di libertà a vario titolo per i reati di danneggiamento, possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive, lancio di corpi contundenti e pericolosi e turbativa dell’Ordine Pubblico in occasione di avvenimenti sportivi. Tutti i 17 provvedimenti notificati hanno la durata di due anni e solo 7 prevedono l’obbligo di firma presso il locale Commissariato di P.S. durante lo svolgimento di manifestazioni sportive.

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.