Home Apertura Bari, rivolta al centro di permanenza per i rimpatri: migranti danno fuoco...

Bari, rivolta al centro di permanenza per i rimpatri: migranti danno fuoco ai locali. Scontri con le forze dell’ordine

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Fiamme nei moduli abitativi, locali devastati e corridoi allagati. E’ stato un vero e proprio tentativo di rivolta quello messo in atto da alcuni migranti nella tarda serata di ieri al centro di permanenza per i rimpatri (CPR) di Bari, al quartiere San Paolo. I motivi che hanno portato ai minuti di grande tensione, sedata non senza difficoltà dalle forze dell’ordine intervenute sul posto, sarebbero da ricercare nelle operazioni di rimpatrio che di lì a poco avrebbero riguardato cinque cittadini nigeriani.

Poliziotti e carabinieri, stando a quanto appreso, sarebbero stati accolti dai migranti con un intenso lancio di oggetti e alcuni di loro sarebbero stati anche aggrediti fisicamente. Per domare l’incendio, invece, sono arrivati i Vigili del Fuoco. Tre carabinieri e due poliziotti, al termine degli scontri, sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche. Feriti anche alcuni ospiti del centro.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui